GEOtrekking delle meraviglie - giugno e settembre 2016

In collaborazione con Enrico Collo, geologo e l'Associazione Geoturismo


Tipologia: trekking ad anello, escursioni giornaliere di 700-800 m di dislivello, su sentiero e alcuni tratti fuori sentiero non esposto.

Chiusura iscrizioni: 18 agosto

Difficoltà: EE -  per escursionisti esperti e allenati

Numero minimo partecipanti: 10

Ritrovo: Casterino (Tenda)

Note: accompangamento di due guide professionali



N.B.  Gli itinerari che propongo permetteranno di osservare dal vivo le più belle incisioni neolitiche inserite nell'area regolamentata, normalmente chiusa al pubblico, accessibile solamente con Guide in possesso dell'Agrément Merveilles.


Quattro giorni: tanti sono necessari per vivere e visitare la Valle delle Meraviglie nella sua straordinaria unicità.

Paesaggi veramente grandiosi, morfologie glaciali e una storia geologica sorprendenti, 36.000 segni, molti dei quali non ancora decifrati, incisi nella roccia da popolazioni neolitiche provenienti dalla Pianura padana o dalla Costa francese.

Incisioni rupestri realizzate per propiziarsi gli dei, pregare per un raccolto abbondante, scongiurare sventure e malattie. Una montagna sacra intorno alla quale si sono raccolte le speranze e le credenze di popoli vissuti nella preistoria, dal Neolitico all'Età del Bronzo e, poi, fino ai nostri giorni.

Il Lago delle Meraviglie e il rifugio omonimo sovrastati dall'imponente Monte Bego - Foto Enrico Collo

Val d'Inferno

Incisione sulla Roccia dell'Altare

Tramonto sul Mont des Merveilles

L'alba sulla Cime des Lacs

La parete vetrificata, con le incisioni di diverse epoche - Foto Enrico Collo


Approfondiremo le vicende geologiche del massiccio, gli aspetti antropologici  e simbolici che rendono questa valle uno dei più importanti santuari preistorici europei.

Saremo avvolti da una natura accogliente ma anche severa, potremo soddisfare i nostri sensi osservando, ascoltando, toccando il mondo che ci circonda, attraverso un'esperienza stimolante della quale non non ci dimenticheremo facilmente.

Il Gias del Ciari, sito frequentato sin dal Neolitico


Il trekking è organizzato in collaborazione con Enrico Collo, geologo, e prevede la visita alle principali incisioni rupestri inserite all'interno dell'area regolamentata, accessibile solo con guide in possesso dell'Agrément Merveilles, autorizzazione che ho ottenuto nel 2015.

 

Potete consultare il programma dettagliato qui sotto. Per ulteriori informazioni contattateci:

Le iscrizioni chiudono il 10 agosto

lucagira64@gmail.com - info@naturaoccitana.it


1°giorno / giovedì TENDA / MUSEO MERVEILLES – CASTERINO - RIFUGIO VALMASQUE

Ritrovo dei partecipanti alla stazione di Tenda ore 9.30, visita al Musée des Merveilles. Trasferimento a Casterino, quota 1565 m, pranzo al ristorante. Alle 15.00 partenza per il trekking nel Vallone di Valmasque, arrivo al rifugio Valmasque, 2233 m. Sistemazione in rifugio, cena e pernottamento.Dislivello in salita 680 m.

2°giorno / venerdì RIFUGIO VALMASQUE - RIFUGIO DES MERVEILLES

Prima colazione in rifugio e partenza ore 8.00 per il trekking nel Vallone di Valmasque, fino alla Baisse de Valmasque, 2543 m, discesa nel Vallone des Merveilles, visita all’area regolamentata delle incisioni rupestride le “Onde di Roccia” . Arrivo al rifugio de Merveilles, quota 2111 m. Pranzo al sacco. Sistemazione in rifugio, cena ed eventuale escursione serale a osservare le stelle. Pernottamento in rifugio. Dislivello in salita 600 m, in discesa 500 m.

3°giorno / sabato REFUGE DES MERVEILLES – BASSA DE VALLAURETTE - CASTERINO

Prima colazione in rifugio, partenza ore 8.00 per escursione verso la Baisse de Vallaurette, 2279 m, traversata sul Plam Tendasque, 2019 m. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio rientro in rifugio/ albergo, cena e pernottamento. Dislivello in salita 300 m, in discesa 700 m.

4°giorno / domenica CASTERINO – FONTANALBA – CASTERINO - TENDA

 

Prima colazione in rifugio o albergo, partenza ore 8.00, salita a Fontanalba 2350 m, visita alle incisioni rupestri. Pranzo al sacco. Dislivello in salita 800 m. Nel pomeriggio rientro su Casterino e Tenda.

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(per 10 pax):   375,00                                            sconto soci CAI: 10,00 €

(per 14 pax):   335,00                                            sconto soci CAI: 10,00 €